residenze

Appartamenti destinati all'housing sociale per giovani coppie e famiglie italiane e straniere

ViaPadova36 offre 41 alloggi in classe B Cened (monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali) così distribuiti:

  • scale A e B - 22 alloggi in locazione a canone calmierato 4+4, di cui 15 alloggi sono stati realizzati anche grazie al contributo di Regione Lombardia e sono destinati famiglie italiane e straniere che non riescono ad accedere agli alloggi a prezzi di mercato. La proprietà di tali appartamenti è di Polaris Real Estate SGR Spa, mentre la gestione è attualmente affidata ad Abitare Sociale Metropolitano.
  • scale C e D - 6 alloggi in locazione a cooperative sociali aderenti ad Abitare Sociale Metropolitano o a suoi soci fondatori, finalizzati alla promozione di percorsi di autonomia abitativa dedicati a singoli e a famiglie in difficoltà;
  • scale C e D - 3 alloggi destinati a famiglie consapevoli, appositamente selezionate e formate, che saranno un punto di riferimento, relazione e incontro per gli abitanti di viaPadova36;
  • Appartamenti destinati alla residenza temporanea
  • scale C e D - 10 alloggi in locazione a canone calmierato per giovani coppie o nuclei familiari (anche monoparentali) con difficoltà ad accedere agli alloggi a prezzi di mercato.
  • scala D - un residence sociale di 22 posti (camere singole e doppie già arredate, con spazi e servizi comuni quali cucina e lavanderia) per permanenze medio- brevi (da un mese a un anno), destinati in via preferenziale a persone con limitata disponibilità di reddito e appartenenti alle seguenti categorie: lavoratori, ricercatori, giovani in città per esperienze formative, giovani artisti, parenti di pazienti ricoverati in ospedali di Milano e provincia, pazienti non ricoverati in strutture sanitarie di Milano e provincia;
  • scala C - uno spazio di ascolto, di incontro e di promozione dell’abitare sociale tra i diversi residenti dell’edificio e aperto al resto del quartiere.

Le scale C e D oggi di proprietà di Polaris Real Estate SGR. (alloggi e residence) saranno acquistati, nel mese di aprile 2014, da Abitare Sociale Metropolitano e da questo gestiti in collaborazione con altre realtà (Cooperativa sociale La Cordata, Cooperativa sociale Filo d’Arianna, Cooperativa sociale La Strada, Cooperativa sociale Farsi Prossimo).